Maglietta da trekking in cotone 100% per la montagna ? Meglio di no. Vediamo perche'.

Aggiornato il: mag 6

Cotone, fibra sintetica, lana merino ? Scopriamo la maglietta piu' adatta per camminare nelle Dolomiti.


E' ovvio, la morbida maglietta di cotone al 100% e' forse il capo piu' comodo che abbiamo nell'armadio, il piu' pratico, quello che ci trasmette subito un senso di liberta' e di informalita'.


Tuttavia questo capo non e' adatto per gli usi eminentemente sportivi, non garantisce il comfort necessario e soprattutto non e' in grado di assicurare una corretta traspirazione corporea durante le attivita' di sforzo fisico, neppure moderato.


Chi di noi non ha sperimentato la sgradevole sensazione di indossare una maglietta di cotone zuppa di sudore che si appiccica addosso ... Senza magari avere un ricambio nello zaino !


Siamo quindi tutti concordi nell'affermare che il cotone non e' la fibra che ci aiuta nella pratica del trekking in montagna e che la maglietta di puro cotone la possiamo utilizzare in situazioni piu' tranquille.


Qualcuno tenta la strada "eco" della lana merino. I risultati sono migliori rispetto al cotone ma non molto diversi. La maglietta 100% in lana merino non e' in grado di garantire una traspirabilita' adeguata e tende ad accumulare tra le fibre l'umidita' corporea. Se sei una persona che suda in maniera normale/abbondante durante l'attivita' fisica, forse e' meglio guardare altrove.


Arriviamo alla maglietta da trekking confezionata con fibra sintetica, in particolare Poliestere.

Alla quale possono indifferentemente essere inserite (oppure no) quote (10 -15%) delle fibre sopra menzionate oppure Elastane, per aumentarne la resistenza allo strappo, il comfort generale e la vestibilita'.


Qualcuno storcera' il naso, ma una maglietta da trekking in Poliestere e' l'unica in grado di garantire la necessaria traspirabilita', leggerezza, comfort continuo durante l'attivita' fisica ed il mantenimento della temperatura corporea.


Ovviamente ci sono differenze enormi tra magliette tecniche da trekking.


In montagna il collo della maglietta da trekking deve essere alto o basso?

Dipende: in autunno/inverno e' una protezione supplementare per il collo, ed aiuta a mantenere la temperatura locale.

In estate in alta montagna sarebbe prudente una maglietta con collo alto a protezione della nuca (della quale ci scordiamo sempre) dai forti raggi solari poco filtrati, per ritrovarci a sera con fastidiose se non dolorose scottature locali... Una buona crema solare e' comunque un'opzione piu' che valida per prevenire spiacevoli evenienze.


Analizziamo sempre, in una maglietta da trekking, come sono fatte le cuciture.

Se sono piatte e tendono a non incrociarsi o peggio ancora ad accavallarsi, la maglietta e' costruita bene e tiene conto del fastidio (o del danno a lungo termine sulla cute) che una cucitura troppo spessa o posta nella zona sbagliata potrebbero procurare (per menzionarne una, la cucitura della spalla, proprio dove fanno pressione costante gli spallacci del nostro zaino ...).


La misura corretta e' un altro punto cruciale: siete appassionati del "magliettone comodone"?

Questa potrebbe essere una buona opzione per quando siamo a casa ed il nostro trekking si svolge tra il divano ed il frigo. Non e' la scelta corretta in montagna.

La taglia deve essere attentamente ponderata e la maglietta da trekking deve vestire ne' abbondante ma neanche "super slim". Dobbiamo trovare la sintesi perfetta che ci consenta di non avere una maglietta da trekking inutilmente abbondante ma neanche un capo striminzito che crea solo fastidio e non produce la performance attesa.



maglietta trekking montagna dolomiti
La maglietta da trekking per la montagna

La qualita' e' fondamentale nella scelta di una buona maglietta da trekking. E' meglio averne un paio buone, che qualcuna scarsa e mal costruita.

Le migliori sono quelle pre-trattate con agenti antimicrobici che hanno la funzione di regolare la moltiplicazione di batteri indesiderati durante le attivita' fisiche che prevedano - come per il trekking - sudorazione certa.


Lavaggio e conservazione: le magliette da trekking - se di qualita' - sono robuste e molto durevoli. Non si strappano facilmente (arbusti o strappi improvvisi) e tendono ad avere un consumo di fibra piuttosto lento e controllato. Non vanno bollite con lavaggi a 90° in lavatrice, ma vanno seguite le semplici istruzioni di lavaggio contenute nella targhetta. Spesso e' sufficiente un breve lavaggio a bassissima temperatura e poco detersivo.


Date un'occhiata qui, abbiamo selezionato la tipologia di magliette da trekking che utilizziamo anche noi durante le nostre escursioni:


  • Salewa manica corta. Vedi QUI

  • Salewa manica lunga: Vedi QUI

  • Marmot manica corta: Vedi QUI

  • Under Armour manica lunga: Vedi QUI

  • Devold manica lunga: Vedi QUI

Buone passeggiate e buon divertimento nelle meravigliose Dolomiti di Selva di Cadore !


M.D.C.

www.hotelcadelbosco.it

Disclaimer: Hotel Ca'del Bosco e Affiliate Partner di Amazon

36 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Hotel Ca' del Bosco

Via Monte Cernera, 10

32020 Selva di Cadore BL  Italia

Frazione Santa Fosca

Phone: +39 351 5207248

PI/CF 00866370257

Email

2018 - 2021  Homemade with       and care in Selva di Cadore - Dolomites - Italy